Nov 27, 2018

Per il ciclo “Seminario permanente di Teoria del Diritto e Filosofia Pratica” si torna a parlare di Leggi razziali, il 30 novembre

A ottant’anni dalle leggi raziali sarà affrontato un percorso, tra memoria e presente, che si snoderà dal 1938 al 2018.

E’ quanto ci si propone col nuovo appuntamento del ciclo di Seminario permanente di Teoria del Diritto e Filosofia Pratica, organizzato nell’ambito degli insegnamenti di Filosofia del Diritto, Teoria dell’argomentazione normativa, Teoria e prassi dei diritti umani, Sociologia del Diritto ed elementi di Informatica giuridica, Informatica giuridica, Didattica del Diritto e Media education, tenuti dai professori Gianfrancesco ZanettiFrancesco Belvisi e Thomas Casadei  del Dipartimento di Giurisprudenza di Unimore, che giunto al suo XXIII ciclo, quest’anno affronta il tema “Corpi e leggi: tra vulnerabilità e discriminazione”.

L’incontro, dal titolo “1938-2018: A ottant’anni dalle leggi razionali, tra memoria e presente”, si terrà venerdì 30 novembre 2018 alle ore 12.00 in Aula B del Complesso universitario San Geminiano (via San Geminiano, 3) a Modena e sarà presieduto dal prof. Gianfrancesco Zanetti, Direttore del CRID – Centro di ricerca su discriminazioni e vulnerabilità. Parteciperanno il prof. Alberto Burgio dell’Università di Bologna ed il prof. Elio Tavilla di Unimore. L’incontro prenderà spunto dal volume “Orgoglio e genocidio” curato dal prof. Burgio e dalla prof.ssa Marina Lalatta Costerbosa (Roma, DeriveApprodi, 2016).

Gli anniversari non sono per forza occasioni formali. - afferma il prof. Gianfrancesco Zanetti di Unimore e Direttore CRID -  La ricorrenza degli ottanta anni dalle leggi razziali non è solo l’occasione per bruciare qualche grano di incenso accademico sull’altare dell’impegno civile. In primo luogo, l’Università degli Studi di Modena e di Reggio Emilia, e anzi la Facoltà stessa di Giurisprudenza, conobbe direttamente gli effetti di quelle leggi, e fra coloro che ne pagarono il prezzo ci furono Marcello Finzi e Benvenuto Donati, che insegnò Filosofia del Diritto nel nostro Ateneo. Le infami leggi razziali, comunque, vanno certamente studiate in primo luogo come fatto storico, ma esse sono anche un tema di riflessione per gli uomini di scienza, perché il razzismo e l’antisemitismo sono purtroppo realtà ben vive. I relatori che prenderanno la parola in quest’occasione, i professori Tavilla e Burgio, sono fra gli studiosi più qualificati per affrontare con competenza l’argomento”.

Per informazioni rivolgersi a: dott.ssa Serena Vantin Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.crid.unimore.it.

Alberto Burgio è professore ordinario presso il Dipartimento di filosofia dell’Università di Bologna, dove insegna Storia della filosofia. Ha studiato il pensiero politico tra Settecento e Novecento e la storia delle ideologie razziste. È stato deputato nella XV legislatura repubblicana. Fa parte del comitato scientifico della collana “Labirinti” di DeriveApprodi.  

Categorie: avvisi, newsletter

Licenza Creative Commons
I video pubblicati su questo portale sono di proprietà dell'Università di Modena e Reggio Emilia e la proprietà intellettuale è dei relatori ed autori. Tuttavia il materiale può essere utilizzato sotto Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Ossia ne è consentito l'uso citando l'Università di Modena e Reggio Emilia, il relatore, l'evento e il Centro Interateneo Edunova come produttore dell'opera, per scopi non commerciali e purchè siano condivisi mantenendo la stessa licenza Creative Commons. Ogni altro uso non è consentito.
Go to top
Template by JoomlaShine