Ott 10, 2019

Unimore partecipa alle Giornate FAI e alla Giornata del Contemporaneo il 12 e 13 ottobre

Tra le meraviglie suggerite dal FAI nelle giornate di apertura d’autunno, sabato 12 e domenica 13 ottobre 2019, in copertina c’è il Palazzo Universitario di Modena. Nel corso delle due giornate saranno visitabili il Museo di Zoologia, posto all’ultimo piano di via Università 4, e l’Osservatorio Geofisico situato in piazza Roma nel torrione orientale del seicentesco Palazzo Ducale.

La visita del Palazzo Universitario consente di entrare in uno degli edifici settecenteschi più rilevanti di Modena. Il percorso consentirà di dare un volto, attraverso i busti che vi sono collocati da quasi un secolo, a medici illustri come Bernardino Ramazzini o Antonio Scarpa, a storici come Ludovico Antonio Muratori, a scienziati come Giovanni Battista Amici per poi passare alla Galleria dei Rettori che dalla metà dell’Ottocento hanno governato l’Ateneo. La salita all’ultimo piano consentirà di scoprire nelle 7 sale dell’ottocentesco Museo di Zoologia tantissimi esemplari di animali appartenenti all’avifauna, ma anche mammiferi provenienti da diverse aree geografiche, uno scheletro di delfino cui si aggiungono un grosso squalo bianco ottocentesco, catturato a Genova, un ippopotamo e un rarissimo rinoceronte nero della Somalia. Nell’ultima e ottava sala sarà possibile osservare le collezioni uniche al mondo del Museo del Medicina Tropicale “Giuseppe Franchini” realizzato nella prima metà del Novecento. Le visite guidate saranno curate da apprendisti Ciceroni del Liceo Classico e Linguistico Muratori San Carlo e Liceo Carlo Sigonio di Modena.

La visita all’Osservatorio Geofisico, che comporta una salita di 250 gradini, porterà il visitatore ad un luogo di notevole pregio sia dal punto di vista architettonico, sia per i numerosi beni storici in esso contenuti. Questo luogo è stato a lungo chiuso al pubblico per le numerose vicissitudini che ne hanno pregiudicato la sicurezza, ovvero incendi e terremoti. La ristrutturazione, completata nel febbraio 2019, ha permesso la riapertura al pubblico di questo luogo eccezionale, ma poco conosciuto anche alla stessa comunità modenese. L'Osservatorio Geofisico fu istituito nel 1826 per volere del Duca Francesco IV d’Este che concesse in uso perpetuo gratuito la torre di levante Palazzo Ducale per l’istituzione, allora, di un Osservatorio Astronomico. Fin dalla nascita, oltre alle osservazioni degli astri, venivano annotate anche le condizioni e osservazioni meteorologiche originando così la serie storica meteoclimatica di Modena. Questa serie rappresenta il filo conduttore dell'unione del passato col presente ed è una delle più lunghe e ininterrotte d’Italia, tanto da essere stata oggetto di varie pubblicazioni nel corso del tempo. Essa rappresenta quindi un bene di notevole interesse storico, scientifico e culturale. Peraltro l’Osservatorio Geofisico di Modena è uno dei pochi, in Italia, che continua ad esistere ed operare e ad eseguire le misure nel medesimo sito di origine. Le visite guidate saranno curate dagli studenti del Liceo Scientifico Tassoni di Modena, Liceo Scientifico Wiligelmo di Modena, Istituto Tecnico Economico Barozzi di Modena e dell’Istituto Istruzione Superiore Meucci di Carpi.

Orari visite sabato: 10:00 - 18:00; domenica: 10:00 - 18:00

In caso di grande affluenza gli ingressi potrebbero essere sospesi prima dell'orario di chiusura indicato. È previsto un contributo suggerito a partire da 3 euro.

Sabato 12 ottobre Unimore partecipa anche alla quindicesima edizione della Giornata del Contemporaneo organizzata da AMACI, Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani, l'appuntamento annuale che inaugura ufficialmente la stagione dell'arte contemporanea. con la mostra dedicata a Hermann Nitsch organizzzata al Teatro Anatomico.

La mostra “Prosopon. Persona e action in Hermann Nitsch” curata da Elena Corradini, Francesco Silvestri e Tiberio Catellani, nelle giornata di sabato sarà visitabile dalle 10 alle 19.30, resterà aperta fino al 31 dicembre  tutti i venerdi dalle 15 alle 19.30 e i sabati e le domeniche dalle 10 alle 19.30  e viene inserita nel percorso di  visite guidate gratuite al Teatro Anatomico che hanno luogo in collegamento a visite guidate gratuite alla chiesa di Sant’Agostino e alla farmacia storica dell’ex Ospedale Sant’Agostino previste nell’ambito di AGOModena Fabbriche culturali ogni venerdì alle 15:30, sabato e domenica alle 11:00 e alle 15:30 (non è richiesta la prenotazione, ingresso libero fino ad esaurimento posti per un massimo di 35 persone).

Categorie: avvisi, newsletter

Licenza Creative Commons
I video pubblicati su questo portale sono di proprietà dell'Università di Modena e Reggio Emilia e la proprietà intellettuale è dei relatori ed autori. Tuttavia il materiale può essere utilizzato sotto Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Ossia ne è consentito l'uso citando l'Università di Modena e Reggio Emilia, il relatore, l'evento e il Centro Interateneo Edunova come produttore dell'opera, per scopi non commerciali e purchè siano condivisi mantenendo la stessa licenza Creative Commons. Ogni altro uso non è consentito.
Go to top
JSN Educare is designed by JoomlaShine.com | powered by JSN Sun Framework