Ott 14, 2018

Il Premio 'Lombardia è Ricerca 2018' ai proff. Michele De Luca e Graziella Pellegrini di Unimore

Si è svolta in Consiglio regionale la presentazione dei vincitori del Premio 'Lombardia è Ricerca 2018'. Il riconoscimento, promosso dalla Regione Lombardia, assegna 1 milione di euro alla migliore scoperta scientifica nell'ambito delle Scienze della Vita individuata da una Giuria di 15 scienziati di livello internazionale. Sono intervenuti in aula due dei tre vincitori, i professori Michele De Luca e Graziella Pellegrini, rispettivamente direttore e coordinatrice della Terapia Cellulare del Centro di Medicina Rigenerativa 'Stefano Ferrari' dell'Università di Modena e Reggio Emilia. Ad accoglierli il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, il vicepresidente e assessore alla Ricerca, Innovazione, Università, Export e Internazionalizzazione delle imprese Fabrizio Sala e la vicepresidente del Consiglio regionale Francesca Brianza.

L'EPIDERMOLISI BOLLOSA E LA CURA DEI 'BAMBINI FARFALLA' - Il team dei vincitori, composto oltre che da De Luca e Pellegrini dal chirurgo Tobias Hirsch, ha convinto la giuria all'unanimità per la terapia genica ex-vivo per la cura dell'Epidermolisi Bollosa o 'Sindrome dei Bambini Farfalla', di cui sono pionieri nel mondo. Una scoperta molto importante resa celebre dall'applicazione clinica che ha coinvolto un bambino di 9 anni, Hassan, rifugiato siriano accolto in Germania insieme alla sua famiglia, che aveva perso quasi tutta la sua pelle all'età di 7 anni e che grazie all'intervento del giovane chirurgo Tobias Hirsch insieme all'equipe guidata proprio da De Luca, ha ripreso a condurre una vita normale. L'Epidermolisi bollosa è infatti una rara e invalidante malattia genetica che provoca bolle e lesioni sulla pelle e nelle mucose interne. Ed è accumunata alla fragilità delle ali di una farfalla proprio per come l'epidermide si stacca dal derma.

FONTANA:REGIONE VEDE IN RICERCA E INNOVAZIONE PROPRIO FUTURO - "Sono molto orgoglioso - ha commentato il presidente Fontana - che scienziati di questo calibro possano contribuire a sviluppare ulteriormente questo settore sul nostro territorio. Ho sempre sostenuto che uno dei grandi meriti della Regione Lombardia è quello di sapere individuare nella ricerca e nell'innovazione il proprio futuro e incentivare investimenti per sostenerle. Sono dunque molto lieto di presentare chi ha studiato e individuato una cura sperimentale per sconfiggere questa malattia. Li ringrazio a nome della Regione Lombardia e soprattutto di tutti i lombardi che possono contare sulle loro straordinarie intelligenze".

SALA: PREMIAMO SCOPERTA DI RILEVANZA MONDIALE - "Con questo riconoscimento - ha detto il vicepresidente Fabrizio Sala - premiamo una scoperta di rilevanza mondiale, che apre prospettive inimmaginabili fino a pochi anni fa, con la possibilità di curare numerose altre malattie della cute e di trovare applicazione anche per malattie più comuni. La Giuria ha stabilito che il 70 per cento del Premio sia dedicato a sviluppare attività sul territorio in collaborazione con il sistema della ricerca lombardo. Per noi si tratta di un riscontro significativo sia in termini di competitività ma anche di occupazione. Con questo Premio e con le nostre politiche, infatti, stiamo rendendo la Lombardia una terra sempre più attrattiva in materia di Ricerca e di Innovazione, una terra dove poter avere il coraggio di rendere realtà un'intuizione vincente".

PELLEGRINI E DE LUCA:COL PREMIO POTREMO CONTINUARE NOSTRA RICERCA A CONTRO MALATTIE RARE - "È stata un'esperienza emozionante - hanno aggiunto Graziella Pellegrini e Michele De Luca - raccontare le nostre ricerche a un pubblico insolito per noi scienziati come il Consiglio regionale, che si è rivelato molto sensibile e attento. Siamo grati alla Regione Lombardia per aver premiato il nostro lavoro con un finanziamento importante, per poter continuare a sviluppare i nostri progetti a beneficio di pazienti rari e privi di alternative terapeutiche come i 'bambini farfalla'".

Hanno partecipato alla premiazione anche il presidente della Giuria, il professor Giuseppe Remuzzi, i delegati della Fondazione Umberto Veronesi e rappresentanti di famiglie con bambini affetti da Epidermolisi bollosa (EB). La cerimonia di consegna del Premio 'Lombardia è Ricerca' si terrà al Teatro alla Scala di Milano il prossimo 8 novembre, data della 'Giornata della Ricerca', istituita da Regione Lombardia in memoria di Umberto Veronesi, nel giorno dell'anniversario della sua scomparsa.

Licenza Creative Commons
I video pubblicati su questo portale sono di proprietà dell'Università di Modena e Reggio Emilia e la proprietà intellettuale è dei relatori ed autori. Tuttavia il materiale può essere utilizzato sotto Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Ossia ne è consentito l'uso citando l'Università di Modena e Reggio Emilia, il relatore, l'evento e il Centro Interateneo Edunova come produttore dell'opera, per scopi non commerciali e purchè siano condivisi mantenendo la stessa licenza Creative Commons. Ogni altro uso non è consentito.
Go to top
Template by JoomlaShine