Rifiuti e sviluppo economico ecologico


TITOLO
Rifiuti e sviluppo economico ecologico


DATA
11 Luglio 2014


LUOGO
Roma, SEDE CNEL - Sala Parlamentino - Viale Lubin 2


DESCRIZIONE

Creare nuove opportunità economiche e insieme offrire soluzioni innovative per le nuove sfide ambientali e industriali: con i fondi europei è possibile, anche in Italia, a partire dal ciclo dei rifiuti.

Esperienze positive raccolte da alcuni dei principali esponenti del mondo della Ricerca e delle Istituzioni lo dimostrano, come verrà illustrato nel corso del convegno "Rifiuti e sviluppo economico ecologico" al CNEL, venerdì 11 Luglio, alle ore 10.

Organizzato con il patrocinio dei Ministeri dell’Ambiente e dello Sviluppo Economico, del CNEL, dell'ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II” (UNINA), il convegno verrà aperto da Luca Marcantonio di IRISistema, ente promotore dell’iniziativa, insieme a CIRAM, Centro interdipartimentale di ricerca “Ambiente” di UNINA e all’Università di Modena e Reggio Emilia (UNIMORE).

I lavori proseguiranno con gli interventi di: Roberto Brandi, Consigliere CNEL, Gaetano Manfredi, ProRettore UNINA, Luigi Grasselli di UNIMORE, Tommaso Sodano, Delegato ANCI Politiche Ambientali e Vice Sindaco di Napoli.

Sono stati invitati il Ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, e il Vice Ministro dello Sviluppo Economico, Claudio De Vincenti.

Il convegno si articolerà in due sessioni. Nel corso della prima verranno illustrati i Progetti LIFE di UNINA, sul biorisanamento dei suoli contaminati del ex SIN “Litorale Domizio -Agro Aversano”, e di UNIMORE, sulla raccolta di rifiuti da apparecchi elettrici ed elettronici.

La seconda sessione verrà aperta dalla relazione “Dal ciclo dei rifiuti esempi per nuove sinergie tra ricerca, industria e territorio nel contesto europeo”, di Walter Ganapini, membro onorario del Comitato scientifico dell’Agenda Europea dell’Ambiente.

Seguirà una tavola rotonda sul tema: “Prospettive e limiti dei sistemi integrati di ricerca ed innovazione per lo sviluppo economico e la qualità dell’ambiente. Potenzialità, ruolo dei singoli attori, remore e soluzioni per il protagonismo internazionale del sistema Italia”, coordinata da Fabrizio Clementi, Responsabile ANCI Attività Produttive, Servizi Pubblici Locali, Rifiuti.

Parteciperanno, tra gli altri: Nunzio Romano, Direttore CIRAM-UNINA, Massimo Beccarello, Vice Direttore area politiche industriali di Confindustria, Valentina Cipriano di FederAmbiente, Anna d’Amato, Dirigente Ufficio Attività e Relazioni con Istituzioni Europee del CNR, Roberto Morabito, Responsabile Unità Tecnica Tecnologie Ambientali di ENEA-UTTAMB, Filippo Bernocchi, Delegato ANCI alle Politiche Rifiuti, Diassina Di Maggio, Direttore APRE - Punto di contatto nazionale Horizon 2020.

Le conclusioni saranno affidate ad Antonio Cavaliere, presidente di IRISistema.



PRODUZIONE
Centro e-Learning di Ateneo (CEA)