Spin off - dalla ricerca all'impresa

I cori e le orchestre universitarie italiane
SPIN OFF - DALLA RICERCA ALL'IMPRESA
Le spin off dell’Università di Modena e Reggio Emilia: attività, servizi, prodotti
Video



L’ing. Fabio Bonizzi presenta Embit srl, prima spin off accademica dell’Università di Modena e Reggio Emilia. Nell’impresa sono impegnate una decina di persone provenienti dal mondo accademico. Embit sviluppa soluzioni embedded con connettività wireless a corto raggio, con particolare enfasi sulle tecnologie a radio-frequenza che operano nella banda ISM (Industrial, Scientifical and Medical) dei 2.4 GHz.

Il prof. Andrea Cossarizza presenta GeneMoRe srl. Nell'impresa da lui creata con la partecipazione di alcuni business angels stranieri, sono impegnate persone laureatesi con lui, oltre che esperti del fund raising. Genemore sviluppa test diagnostici per la rapida e precisa quantificazione di geni o prodotti, fondata su una metodologia innovativa.

L’ing. Emanuele Perini presenta Vision-E srl. Nell’impresa sono impegnati la prof. Cucchiara, direttrice dell’Image Lab (gruppo di ricerca sulla visione artificiale) e tre ingegneri provenienti dallo stesso laboratorio. Vision-E, che vinto il primo premio all’edizione 2005 del concorso Modena Laboratorio d’Impresa, fornisce soluzioni per la videosorveglianza e il controllo qualità in campo industriale.

L’ing. Matteo Mistrorigo presenta XBW srl. Nell’impresa sono impegnati il prof. Pavan, un ricercatore universitario e tre ingegneri laureati all’Università di Modena e Reggio Emilia. XBW si occupa di sistemi distribuiti basati su basi di campo per soluzioni custom in ambito automotive, nautico, edile.

L’ing, Andrea Toscani presenta Raw Power srl, prima spin off a partecipazione dell’Università di Modena e Reggio Emilia. Nell’impresa sono impegnati professori e ingegneri provenienti dall’Università di Parma e da quella di Modena e Reggio Emilia. Raw Power è focalizzata sugli azionamenti elettrici e l’elettronica di potenza, in particolare la conversione statica dell’energia per le fonti rinnovabili.

L’ing. Matteo Giacopini presenta Astra Research. Astra Research lavora in particolare nel settore meccanico dell’automotive e in quello biomeccanico delle protesi, per produrre uno step innovativo rispetto ai prodotti attualmente sul mercato. I principali strumenti di Astra Research sono le analisi numeriche agli strumenti finiti, affiancate da una validazione sperimentale, anche attraverso la realizzazione di macchine ad hoc.

Il prof. Carlo Pincelli presenta Pin Cell srl. Nell'impresa da lui creata insieme alla dott.ssa Alessandra Marconi, sono impegnati biologi, biotecnologi e dermatologi clinici del suo gruppo di ricerca. Pin Cell, cha ha vinto il primo premio all’edizione 2007 del concorso Intraprendere Modena, sviluppa la parte pre-clinica di nuovi farmaci a partire da molecole di laboratorio.