Premio di poesia Antonio Delfini 2007

a.delfini Sabato 23 giugno alle ore 20,30 presso la Fondazione Marco Biagi si è conclusa la quarta edizione del Premio di poesia intitolato al poeta e narratore modenese Antonio Delfini (1907 - 1963), il “grande irregolare”, autore del Ricordo della Basca, della Rosina perduta e delle Poesie alla fine del mondo.

Registrazione dell'evento


Ideato nel 2001 dal gallerista Emilio Mazzoli, dallo scrittore Nanni Balestrini e dal critico d'arte Achille Bonito Oliva, il Premio biennale, da quest’anno promosso dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, si propone di valorizzare i più recenti percorsi di poesia italiana contemporanea, istituendo uno stretto legame tra poeti e artisti visivi.

Ad ogni edizione il Premio seleziona le opere inedite di sei giovani autori, presentatI da noti critici letterari. Le raccolte poetiche vengono pubblicate in volumetti a tiratura limitata, illustrati da artisti contemporanei e racchiusi in un cofanetto. Viene inoltre assegnato a ogni edizione un premio alla carriera riservato a un poeta affermato del panorama internazionale.

Per questa edizione, che cade nel centenario della nascita di Antonio Delfini, i poeti prescelti sono Gian Maria Annovi, Sara Davidovics, Vincenzo Frungillo, Stefano Massari, Luigi Nacci e Lidia Riviello. I loro testi saranno illustrati rispettivamente da Massimo Kaufmann, Pietro Ruffo, Paola Pezzi, Marina Gasparini, Marco Colazzo e Elisabetta Benassi, mentre il cofanetto che conterrà le raccolte sarà opera di Enzo Cucchi.

Sabato 23 giugno, alle ore 20.30, presso l’auditorium della Fondazione Marco Biagi di Modena (viale Storchi/via Bacchini) la giuria del premio, composta da Emilio Mazzoli (presidente), Nanni Balestrini, Achille Bonito Oliva, Rolando Pini, Gian Paolo Caselli (consigliere di amministrazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena) e dai critici che presentano i sei finalisti, Brunella Antomarini, Alberto Bertoni, Andrea Cortellessa, Niva Lorenzini, Tommaso Ottonieri e Edoardo Sanguineti, decreterà il vincitore.
Il premio speciale alla carriera, attribuito nelle ultime edizioni ad Alfredo Giuliani e a Robert Creeley, sarà invece assegnato al poeta inglese Tom Raworth. Nato a Londra nel 1938, Raworth ha pubblicato più di 40 libri, tra poesia e prosa, e la sua opera è stata tradotta in 20 lingue. Anche per Raworth sarà realizzato un volumetto d’artista, a cura di Enzo Cucchi, che confluirà nel cofanetto finale insieme alle opere dei sei poeti finalisti.

La serata di premiazione, organizzata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e ad ingresso gratuito, si aprirà con una lettura di poesie di Antonio Delfini, a cura dell'attrice Sonia Bergamasco, e prevede interventi musicali del percussionista Gianluca Ruggeri.