Ultime registrazioni eventi - [Tv.Unimore]
Centro Interateneo Edunova

Centro Interateneo Edunova

E’ tutto pronto per la terza edizione del Festival Modena Smart Life, evento che quest’anno riunisce quasi 100 partecipanti tra aziende private, enti locali, associazioni, scuole e università e oltre 130 eventi in programma dedicati a “Il valore sociale, economico e strategico del dato digitale” e articolati in sei differenti aree tematiche: “Smart Education”, “Città sostenibile”, “Il lavoro nel futuro”, “Cultura digitale”, “Scopri e gusta il territorio” e “Sperimenta il digitale”.

Le prime iniziative, che si terranno a Formigine e Fiorano Modenese già martedì 25 e mercoledì 26 settembre, faranno da apripista al grande evento MASA – Modena Automotive Smart Area all’Autodromo di Modena di giovedì 27 settembre “Smart roads: the digital revolution”. Si entrerà poi nelle tre giornate centrali del Festival il 28, 29 e 30 settembre.

L’edizione 2018 di Modena Smart Life si snoderà attraverso i punti cardine del Centro storico di Modena: Piazza Grande, Palazzo Comunale (sala rappresentanza – Galleria Europa),  Fondazione San Carlo, Palazzo Ducale, Complesso San Geminiano e Fondazione San Filippo Neri, ma anche ex Ospedale Sant'Agostino e Tribunale.  Presso l’URP “Piazza Grande” sarà inoltre allestito un infopoint che farà da segreteria operativa e informativa per il pubblico e i soggetti organizzatori degli eventi.

 

VENERDÌ 28 SETTEMBRE

L’evento ufficiale di apertura, “HUMAN DATA: il valore strategico, sociale ed economico del dato digitale”, si terrà alla Chiesa della Fondazione San Carlo, venerdì 28 settembre dalle 10.00 alle 12.30 e sarà l’occasione per una riflessione sul futuro dei nostri gesti digitali e su quanto siamo effettivamente consapevoli delle tracce che lasciamo in internet mentre ci informiamo, lavoriamo, studiamo e viviamo momenti di socialità e svago (Cultura Digitale).

Dalle 14.00 alle 18.30 si terrà, in Galleria Europa (Piazza Grande 14) il seminario pubblico “Ciclo Tecnologie digitali e giornalismo: i dati”, promosso da Ordine dei giornalisti, RER, Lepida spa, PaSocial e Comune di Modena. Verrà affrontato il tema dei Data nelle sue diverse accezioni: Open Data, Big Data, Citizens Data, offrendo ai presenti un momento di formazione e conoscenza sul tema (Smart Education).

Anche la Sanità si fa smart. Nello spazio expo di Piazza Grande infatti l’Azienda USL organizza l’iniziativa “La Salute a portata di click”, per scoprire attraverso demo ed esempi pratici i canali per dialogare con l'Azienda USL e gli strumenti che rendono più semplice e veloce la gestione della salute (sito web, profili social, app MyAusl, servizi on line, FSE, app ER-Salute). L’appuntamento è doppio, il venerdì dalle 14.30 alle 15.30 e il sabato mattina dalle 11 alle 13.

Sempre nel pomeriggio di venerdì, dalle 14.30 alle 15.30, alla Chiesa San Carlo spazio all’evento “Dal Pensiero alla realtà - l’evoluzione del disegno nell’era digitale – con il robot Poppy”, una presentazione del percorso multidisciplinare sulla progettazione tridimensionale svolto alla scuola secondaria di primo grado Lanfranco di Modena in collaborazione con Dassault Systemes. All'evento sarà invitato il robot umanoide Poppy, che spiegherà l'evoluzione verso l'industria 4.0. (Sperimenta il digitale).

Il Baluardo della Cittadella ospiterà, dalle 14.30 alle 19.00, l’iniziativa per i 30 anni dell’Informagiovani, dove si parlerà di “Giovani e non profit: opportunità nel segno dell'etica; La centralità della Risorsa umana nella digital transformation”. (Il lavoro nel futuro)

La Sala della Rappresentanza in Comune farà da sfondo, dalle 18 alle 19.30 del venerdì, al convegno “Big Data: come i dati possono favorire le Pmi”, organizzato da Lapam Modena. (Cultura Digitale)

Ci sarà anche la possibilità di fare un “Digitour”, un percorso attraverso gli atelier dei diversi Istituti comprensivi scolastici che comprende un concorso e la consegna di un kit digitale. Partenza da Sant’Agostino (via Emilia Centro 228) e arrivo alle Mattarella dove si terranno iniziative, un concorso e la consegna del kit “Analogico Scratch” alla presenza del Ministero dell'Istruzione (Sottosegretario Salvatore Giuliano), del Comune, dell'Ufficio Scolastico Regionale, della Regione Emilia Romagna, della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, della Fondazione San Filippo Neri. E’ possibile prenotare il tour scrivendo a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. . (Sperimenta il Digitale)

Nel corso della serata, dalle 20.30 alle 23.30, sette speaker animeranno la chiesa San Carlo per un nuovo appuntamento TEDx Modena Salon. Sul palco allestito nella chiesa del Collegio San Carlo di Modena, si parlerà del futuro della formazione visto dagli studenti, dai docenti e da chi nel mondo dell’innovazione imprenditoriale si avvale di giovani talenti. (Cultura Digitale)

 

SABATO 29 SETTEMBRE

Nella mattinata di sabato 29 settembre, dalle 9 alle 13, l’Accademia Militare di Modena farà da cornice d’eccezione alla presentazione dei progetti (videogiochi e macchine teleguidate) realizzati dalle studentesse di terza e quarta superiore durante il summer camp Ragazze Digitali 2018. Per partecipare basta scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (Il lavoro nel futuro)

Il tema centrale del Festival, l’impatto delle tecnologie e del digitale su società e lavoro, sarà al centro del convegno “Lavoro del futuro e scenari per le imprese: impatto delle tecnologie e del digitale su società ed economia”, in programma dalle 10,30 alle 12.30 nella Chiesa San Carlo. (Cultura Digitale)

Continuerà nel frattempo il Digitour del Digibus mentre al Tribunale di Modena si terrà, dalle 10 alle 12 l’appuntamento “La giustizia digitale. Modena in prima linea”, dove verrà illustrata l’esperienza modenese, visto che il Tribunale locale ha adottato sin dal 2009, diversi anni prima dell'obbligatorietà, il processo civile telematico. (Cultura Digitale)

Sempre nell’arco della mattinata, dalle 11.30 alle 12.30, nella Galleria Europa l’Azienda Ospedaliero Universitaria di Modena organizza l’evento “L’Esperto Risponde: Facebook Live”, con la presentazione di esperienze e diretta Facebook con i professionisti dell’Azienda. (Città Sostenibile).

Nel primo pomeriggio, dalle 15.30 alle 16.30, l’Ordine degli Ingegneri di Modena farà una panoramica di “Nuove prospettive professionali” per evidenziare i nuovi scenari e le opportunità generate dalla rivoluzione digitale. Verrà illustrato anche il motivo per il quale il digitale rappresenta una delle più importanti leve per innovare e crescere e come la Digital Economy sia un fattore strategico. (Il lavoro nel futuro)

Come la tecnologia digitale oggi è in grado di semplificare la vita quotidiana delle persone restituendo tempo libero? Lo spiega Easycoop con un racconto sull’evoluzione delle abitudini e delle esigenze di consumo delle famiglie, nel corso dell’evento “Easycoop.com: fare la spesa diventa smart”, in programma in Piazza Grande dalle 15.30 alle 16.30. (Città Sostenibile)

Saranno invece Legacoop Estense insieme a CMB a presentare come il dato digitale può cambiare il modo di approcciare un progetto, una costruzione e la relativa gestione durante l’iniziativa “L’utilizzo delle tecnologie digitali nella progettazione degli smart buildings”, dalle 16.30 alle 18 alla Chiesa San Carlo. (Città Sostenibile)

“Privacy: la Tutela del dato e il ruolo dell'Avvocato”, è il tema al centro dell’ incontro organizzato dall’Ordine degli Avvocati di Modena alla Galleria Europa dalle 18.30 alle 20 del sabato, dove si parlerà di una sfida inedita per gli avvocati di oggi: ampliare le proprie competenze e riuscire a proteggere i clienti dai pericoli della modernità e da una forma di cyber criminalità in costante evoluzione. (Cultura Digitale)

A chiudere la giornata, dalle 18 alle 19, sarà un vero e proprio Smart Fashion Show, una sfilata di 30 abiti di alta moda arricchiti con “wearable technologies”, capi interattivi che combinano le ultime tecnologie con la moda, circuiti che creano pattern e dispositivi interattivi che reagiscono al movimento. La sfilata è realizzata dall’istituto Cattaneo-Deledda, indirizzo produzione tessili sartoriali, in collaborazione con la Palestra Digitale e Innovation Lab MakeitModena.

 

DOMENICA 30 SETTEMBRE

Durante la giornata conclusiva del Festival, domenica 30 settembre, presso lo Spazio Expo Smart di Piazza Grande a Modena si terrà la premiazione di Call4Artist, il concorso promosso dalla segreteria organizzativa dell’edizione 2018 di Modena Smart Life, rivolto a soggetti che si occupano di grafica, fotografia, illustrazioni ed arte visiva, che sono stati chiamati a rappresentare il rapporto tra uomo e tecnologia.

In serata, dalle 17.45 alle 19.30, Domenico De Masi, ospite di eccezione del Festival, parlerà de “Il Lavoro del XXI secolo”, alla Chiesa San Carlo, passando in rassegna le trasformazioni concrete, fino al XXI secolo segnato dall’ingegneria genetica e dall’intelligenza artificiale. L’analisi del lavoro verrà condotta in base al paradigma post-industriale, fondato sull’idea che, a partire dalla seconda metà del Novecento, l’azione congiunta del progresso tecnologico, dello sviluppo organizzativo, della globalizzazione, dei mass-media e della scolarizzazione diffusa abbia prodotto un tipo nuovo di società centrata sulla produzione di beni immateriali come le informazioni, i servizi, i simboli, i valori, l’estetica. Approdando al concetto di “ozio creativo”, sintesi di lavoro, gioco e studio, si apre una via per comprendere come cambierà il lavoro nel nostro futuro. L’ingresso è gratuito e ci si potrà accreditare dalle 17.30.

Modena Smart Life #Future Modena 018 è una iniziativa del Comune di Modena realizzata insieme a Unimore, Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e Fondazione San Carlo, con il sostegno di Banca Bper ed il contributo di Legacoop Estense e Hewlett Packard Enterprise. Patrocinato dalla Regione Emilia Romagna e dalla Camera di Commercio di Modena, è promosso in collaborazione con Comune di Carpi, Comune di Fanano, Comune di Formigine, Unione Comuni del Distretto Ceramico, Lepida Spa, Tecnopolo - Fondazione Democenter, Fondazione San Filippo Neri, Confindustria Emilia Area Centro, Modena Fiere e ACI Modena. Per informazioni sempre aggiornate potete consultare http://www.modenasmartlife.it/

Categorie: newsletter

E’ tutto pronto per la terza edizione del Festival Modena Smart Life, evento che quest’anno riunisce quasi 100 partecipanti tra aziende private, enti locali, associazioni, scuole e università e oltre 130 eventi in programma dedicati a “Il valore sociale, economico e strategico del dato digitale” e articolati in sei differenti aree tematiche: “Smart Education”, “Città sostenibile”, “Il lavoro nel futuro”, “Cultura digitale”, “Scopri e gusta il territorio” e “Sperimenta il digitale”.

Le prime iniziative, che si terranno a Formigine e Fiorano Modenese già martedì 25 e mercoledì 26 settembre, faranno da apripista al grande evento MASA – Modena Automotive Smart Area all’Autodromo di Modena di giovedì 27 settembre “Smart roads: the digital revolution”. Si entrerà poi nelle tre giornate centrali del Festival il 28, 29 e 30 settembre.

L’edizione 2018 di Modena Smart Life si snoderà attraverso i punti cardine del Centro storico di Modena: Piazza Grande, Palazzo Comunale (sala rappresentanza – Galleria Europa),  Fondazione San Carlo, Palazzo Ducale, Complesso San Geminiano e Fondazione San Filippo Neri, ma anche ex Ospedale Sant'Agostino e Tribunale.  Presso l’URP “Piazza Grande” sarà inoltre allestito un infopoint che farà da segreteria operativa e informativa per il pubblico e i soggetti organizzatori degli eventi.

 

VENERDÌ 28 SETTEMBRE

L’evento ufficiale di apertura, “HUMAN DATA: il valore strategico, sociale ed economico del dato digitale”, si terrà alla Chiesa della Fondazione San Carlo, venerdì 28 settembre dalle 10.00 alle 12.30 e sarà l’occasione per una riflessione sul futuro dei nostri gesti digitali e su quanto siamo effettivamente consapevoli delle tracce che lasciamo in internet mentre ci informiamo, lavoriamo, studiamo e viviamo momenti di socialità e svago (Cultura Digitale).

Dalle 14.00 alle 18.30 si terrà, in Galleria Europa (Piazza Grande 14) il seminario pubblico “Ciclo Tecnologie digitali e giornalismo: i dati”, promosso da Ordine dei giornalisti, RER, Lepida spa, PaSocial e Comune di Modena. Verrà affrontato il tema dei Data nelle sue diverse accezioni: Open Data, Big Data, Citizens Data, offrendo ai presenti un momento di formazione e conoscenza sul tema (Smart Education).

Anche la Sanità si fa smart. Nello spazio expo di Piazza Grande infatti l’Azienda USL organizza l’iniziativa “La Salute a portata di click”, per scoprire attraverso demo ed esempi pratici i canali per dialogare con l'Azienda USL e gli strumenti che rendono più semplice e veloce la gestione della salute (sito web, profili social, app MyAusl, servizi on line, FSE, app ER-Salute). L’appuntamento è doppio, il venerdì dalle 14.30 alle 15.30 e il sabato mattina dalle 11 alle 13.

Sempre nel pomeriggio di venerdì, dalle 14.30 alle 15.30, alla Chiesa San Carlo spazio all’evento “Dal Pensiero alla realtà - l’evoluzione del disegno nell’era digitale – con il robot Poppy”, una presentazione del percorso multidisciplinare sulla progettazione tridimensionale svolto alla scuola secondaria di primo grado Lanfranco di Modena in collaborazione con Dassault Systemes. All'evento sarà invitato il robot umanoide Poppy, che spiegherà l'evoluzione verso l'industria 4.0. (Sperimenta il digitale).

Il Baluardo della Cittadella ospiterà, dalle 14.30 alle 19.00, l’iniziativa per i 30 anni dell’Informagiovani, dove si parlerà di “Giovani e non profit: opportunità nel segno dell'etica; La centralità della Risorsa umana nella digital transformation”. (Il lavoro nel futuro)

La Sala della Rappresentanza in Comune farà da sfondo, dalle 18 alle 19.30 del venerdì, al convegno “Big Data: come i dati possono favorire le Pmi”, organizzato da Lapam Modena. (Cultura Digitale)

Ci sarà anche la possibilità di fare un “Digitour”, un percorso attraverso gli atelier dei diversi Istituti comprensivi scolastici che comprende un concorso e la consegna di un kit digitale. Partenza da Sant’Agostino (via Emilia Centro 228) e arrivo alle Mattarella dove si terranno iniziative, un concorso e la consegna del kit “Analogico Scratch” alla presenza del Ministero dell'Istruzione (Sottosegretario Salvatore Giuliano), del Comune, dell'Ufficio Scolastico Regionale, della Regione Emilia Romagna, della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, della Fondazione San Filippo Neri. E’ possibile prenotare il tour scrivendo a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. . (Sperimenta il Digitale)

Nel corso della serata, dalle 20.30 alle 23.30, sette speaker animeranno la chiesa San Carlo per un nuovo appuntamento TEDx Modena Salon. Sul palco allestito nella chiesa del Collegio San Carlo di Modena, si parlerà del futuro della formazione visto dagli studenti, dai docenti e da chi nel mondo dell’innovazione imprenditoriale si avvale di giovani talenti. (Cultura Digitale)

 

SABATO 29 SETTEMBRE

Nella mattinata di sabato 29 settembre, dalle 9 alle 13, l’Accademia Militare di Modena farà da cornice d’eccezione alla presentazione dei progetti (videogiochi e macchine teleguidate) realizzati dalle studentesse di terza e quarta superiore durante il summer camp Ragazze Digitali 2018. Per partecipare basta scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (Il lavoro nel futuro)

Il tema centrale del Festival, l’impatto delle tecnologie e del digitale su società e lavoro, sarà al centro del convegno “Lavoro del futuro e scenari per le imprese: impatto delle tecnologie e del digitale su società ed economia”, in programma dalle 10,30 alle 12.30 nella Chiesa San Carlo. (Cultura Digitale)

Continuerà nel frattempo il Digitour del Digibus mentre al Tribunale di Modena si terrà, dalle 10 alle 12 l’appuntamento “La giustizia digitale. Modena in prima linea”, dove verrà illustrata l’esperienza modenese, visto che il Tribunale locale ha adottato sin dal 2009, diversi anni prima dell'obbligatorietà, il processo civile telematico. (Cultura Digitale)

Sempre nell’arco della mattinata, dalle 11.30 alle 12.30, nella Galleria Europa l’Azienda Ospedaliero Universitaria di Modena organizza l’evento “L’Esperto Risponde: Facebook Live”, con la presentazione di esperienze e diretta Facebook con i professionisti dell’Azienda. (Città Sostenibile).

Nel primo pomeriggio, dalle 15.30 alle 16.30, l’Ordine degli Ingegneri di Modena farà una panoramica di “Nuove prospettive professionali” per evidenziare i nuovi scenari e le opportunità generate dalla rivoluzione digitale. Verrà illustrato anche il motivo per il quale il digitale rappresenta una delle più importanti leve per innovare e crescere e come la Digital Economy sia un fattore strategico. (Il lavoro nel futuro)

Come la tecnologia digitale oggi è in grado di semplificare la vita quotidiana delle persone restituendo tempo libero? Lo spiega Easycoop con un racconto sull’evoluzione delle abitudini e delle esigenze di consumo delle famiglie, nel corso dell’evento “Easycoop.com: fare la spesa diventa smart”, in programma in Piazza Grande dalle 15.30 alle 16.30. (Città Sostenibile)

Saranno invece Legacoop Estense insieme a CMB a presentare come il dato digitale può cambiare il modo di approcciare un progetto, una costruzione e la relativa gestione durante l’iniziativa “L’utilizzo delle tecnologie digitali nella progettazione degli smart buildings”, dalle 16.30 alle 18 alla Chiesa San Carlo. (Città Sostenibile)

“Privacy: la Tutela del dato e il ruolo dell'Avvocato”, è il tema al centro dell’ incontro organizzato dall’Ordine degli Avvocati di Modena alla Galleria Europa dalle 18.30 alle 20 del sabato, dove si parlerà di una sfida inedita per gli avvocati di oggi: ampliare le proprie competenze e riuscire a proteggere i clienti dai pericoli della modernità e da una forma di cyber criminalità in costante evoluzione. (Cultura Digitale)

A chiudere la giornata, dalle 18 alle 19, sarà un vero e proprio Smart Fashion Show, una sfilata di 30 abiti di alta moda arricchiti con “wearable technologies”, capi interattivi che combinano le ultime tecnologie con la moda, circuiti che creano pattern e dispositivi interattivi che reagiscono al movimento. La sfilata è realizzata dall’istituto Cattaneo-Deledda, indirizzo produzione tessili sartoriali, in collaborazione con la Palestra Digitale e Innovation Lab MakeitModena.

 

DOMENICA 30 SETTEMBRE

Durante la giornata conclusiva del Festival, domenica 30 settembre, presso lo Spazio Expo Smart di Piazza Grande a Modena si terrà la premiazione di Call4Artist, il concorso promosso dalla segreteria organizzativa dell’edizione 2018 di Modena Smart Life, rivolto a soggetti che si occupano di grafica, fotografia, illustrazioni ed arte visiva, che sono stati chiamati a rappresentare il rapporto tra uomo e tecnologia.

In serata, dalle 17.45 alle 19.30, Domenico De Masi, ospite di eccezione del Festival, parlerà de “Il Lavoro del XXI secolo”, alla Chiesa San Carlo, passando in rassegna le trasformazioni concrete, fino al XXI secolo segnato dall’ingegneria genetica e dall’intelligenza artificiale. L’analisi del lavoro verrà condotta in base al paradigma post-industriale, fondato sull’idea che, a partire dalla seconda metà del Novecento, l’azione congiunta del progresso tecnologico, dello sviluppo organizzativo, della globalizzazione, dei mass-media e della scolarizzazione diffusa abbia prodotto un tipo nuovo di società centrata sulla produzione di beni immateriali come le informazioni, i servizi, i simboli, i valori, l’estetica. Approdando al concetto di “ozio creativo”, sintesi di lavoro, gioco e studio, si apre una via per comprendere come cambierà il lavoro nel nostro futuro. L’ingresso è gratuito e ci si potrà accreditare dalle 17.30.

Modena Smart Life #Future Modena 018 è una iniziativa del Comune di Modena realizzata insieme a Unimore, Fondazione Cassa di Risparmio di Modena e Fondazione San Carlo, con il sostegno di Banca Bper ed il contributo di Legacoop Estense e Hewlett Packard Enterprise. Patrocinato dalla Regione Emilia Romagna e dalla Camera di Commercio di Modena, è promosso in collaborazione con Comune di Carpi, Comune di Fanano, Comune di Formigine, Unione Comuni del Distretto Ceramico, Lepida Spa, Tecnopolo - Fondazione Democenter, Fondazione San Filippo Neri, Confindustria Emilia Area Centro, Modena Fiere e ACI Modena. Per informazioni sempre aggiornate potete consultare http://www.modenasmartlife.it/

Categorie: newsletter

Pubblicate le graduatorie degli ammessi ai corsi di laurea triennale di Scienze Biologiche e Biotecnologie dell'A.A. 2018-19:

Categorie: avvisi

Pubblicate le graduatorie per l'ammissione ai Corsi di Laurea in Farmacia e Chimica e Tecnologia Farmaceutiche.

Categorie: avvisi

In occasione dell’edizione 2018 delle Giornate europee del Patrimonio promosse dal MIBAC – Ministero per i Beni e le Attività Culturali, che sabato 22 e domenica 23 settembre coinvolgeranno  musei e luoghi della cultura di tutta Italia con il tema “L’Arte di condividere”, il Polo Museale Unimore ha previsto una serie di aperture straordinarie.

Il Teatro Anatomico sarà aperto sabato 22 e domenica 23 settembre dalle ore 10.00 alle 20.00.

La domenica sono previsti i laboratori didattici Giochiamo con Mister Scheletro”, dedicati ai bambini dai 9 ai 13 anni per scoprire come è fatto lo scheletro, costruendolo con materiale di recupero, a cura di Rita Maramaldo e Ciro Tepedino. La partecipazione è riservata a un massimo di 10 bambini. Saranno preceduti da un breve percorso di visite guidate al Teatro Anatomico a cura della prof.ssa Elena Corradini, Direttrice Polo Museale Unimore. I turni per laboratori e visita guidata sono alle ore 16.30 e alle 17.30. Le visite saranno organizzate con una introduzione adatta anche ai bambini e proseguiranno per i soli adulti.

E’ possibile prenotare i laboratori ai seguenti link:

Ore 16.30 : https://doodle.com/poll/f89zwuivbzdsncee

Ore 17.30 : https://doodle.com/poll/au46bmr2nuptk5k2


Per riservare le visite guidate alla scoperta dei segreti del settecentesco Teatro Anatomico:

 
Ore 16.30 : https://doodle.com/poll/y9zbk3r9i3b6qt6v   

Ore 17.30 : https://doodle.com/poll/62yxh9a3t6xceuxm

Sono inoltre visitabili le mostre:Gare de moi, la folla della verità” di Carlo Benvenuto e “Medicamento o veleno? Tradizione e usi terapeutici delle piante nella Collezione Franchini”, in collegamento con la mostra “L’uso delle erbe nella magia e nella medicina” presso antica Farmacia comunale dell’ex Ospedale S. Agostino.

Ai musei della Rocca di Sestola si potrà visitare la mostra “Orchidee selvatiche ed insetti impollinatori del modenese”, a cura del Polo Museale Unimore, sabato 22 e 29 settembre dalle 15 alle 18 e domenica 23 e 30 settembre dalle 10.30 alle 13 e dalle 15 alle 18.

La mostra illustra il risultato della coevoluzione fra orchidee ed insetti impollinatori prendendo come esempio i principali generi italiani delle orchidee, molti dei quali si trovano nel territorio modenese. Le Orchideaceae sono la più grande famiglia di piante nel mondo: in Italia le orchidee spontanee comprendono 30 generi e 230 tra specie e sottospecie. Queste piante hanno sviluppato ingegnosi modi per assicurarsi la propria discendenza; Darwin, negli studi che lo hanno portato ad elaborare la teoria sull’evoluzione, ha preso come esempi le orchidee osservando come tali piante si sono modificate in modo da attrarre, ingannare o premiare gli insetti impollinatori.

In occasione della 50° edizione di “EntoModena” - Meeting internazionale di entomologia, malacologia e invertebrati – in cui verrà presentata la più grande esposizione d’invertebrati d’Italia, il Polo Museale di Unimore in collaborazione con l’Orto Botanico del Dipartimento Scienze della Vita organizza il laboratorio ludico/didattico per bambini dai 5 ai 10 anni “Costruiamo gli insetti con materiale vegetale e di recupero”, dove i piccoli potranno creare oggetti a forma d’insetto da portare a casa. Il laboratorio, curato da Giovanna Barbieri (Orto Botanico) e Andrea Gambarelli (Polo Museale – Museo di Zoologia e Anatomia Comparata), sarà accessibile sabato 22 settembre dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle ore 15.00 alle 18.30 e domenica 23 settembre dalle 9 alle 13, alla Polisportiva Saliceta San Giuliano (Strada Panni, 83 a Modena).

Ideate nel 1991 dal Consiglio d'Europa, le Giornate Europee del Patrimonio sono dedicate al dialogo e alla conoscenza reciproca delle radici culturali dei paesi membri. Il Ministero per i Beni e le attività culturali aderisce alle Giornate insieme agli altri Stati membri, proponendo una serie di iniziative tese a promuovere una percezione condivisa del nostro patrimonio culturale inteso come eredità della comunità.

Categorie: newsletter

Una giornata di festa per gli studenti degli istituti superiori reggiani partecipanti alle gare del progetto “Scienze in gioco” che si sono distinti nelle competizioni nazionali ed internazionali di Matematica, Fisica, Chimica, Informatica e Scienze.

L’occasione sarà la cerimonia di premiazione dei 130 loro coetanei che verranno premiati sabato 22 settembre, alle ore 15.00, presso l’AulaMagna “P. Manodori” del complesso universitario Palazzo “G. Dossetti” (Viale A. Allegri, 9), a Reggio Emilia.

Da qualche anno, la cerimonia è aperta da un relatore ospite con una lezione divulgativa su di un tema di carattere scientifico. Quest’anno il compito è stato assegnato alla giornalista scientifica Letizia Davoli, laureata in astrofisica presso l’Università degli studi di Bologna e giornalista scientifica, che terrà una conferenza sul tema della vita sul pianeta Marte.

Unimore, attraverso il DSMI -Dipartimento di Scienze e Metodi dell'Ingegneria e il FIM - Dipartimento di Scienze Fisiche Informatiche e Matematiche, collabora da diversi anni con le scuole superiori della provincia di Reggio Emilia alla realizzazione del progetto Scienze in Gioco, supportando gli insegnanti nella preparazione dei ragazzi e nella organizzazione delle gare, per suscitare l’interesse e la passione delle ragazze e dei ragazzi alle discipline scientifiche cosiddette “dure”.

Il progetto, realizzato anche grazie al contributo di Credem e Unione Industriali di Reggio Emilia, coinvolge 13 istituti scolastici superiori. Particolarmente significativa la performance di Filippo Bigi, studente dell’istituto d’istruzione superiore “A. Zanelli”, che ha portato a casa dueori nazionali (nelle rispettive gare di fisica e di chimica), un argento nelle gare di matematica e un argento alle olimpiadi internazionali della chimica.

Gli altri giovani che si posizionati ai massimi livelli nelle olimpiadi nazionali sono: LucaToffanetti del liceo “A. Moro” (argento matematica), GiovanniGiliberti del liceo “Ariosto-Spallanzani” (argento matematica), NiccolòForalli del liceoAriosto-Spallanzani” (bronzo matematica e fisica),  AlessandroGorgò del liceo “Corso” di Correggio (bronzo matematica) e  NicolòTeneggi del liceo “Ariosto-Spallanzani” (settimo posto assoluto nazionale in scienze). 

Risultati eccellenti sono stati ottenuti anche nelle Olimpiadi di Matematica a squadre con 5 squadre reggiane ammesse alle finali nazionali, in particolare le squadre femminili del Liceo “Ariosto-Spallanzani” e del Liceo “A. Moro” classificatesi rispettivamente al quinto e settimo posto nazionale.

La cerimonia di sabato 22 settembre è anche l’occasione per premiare Michele Caselli, studente di matematica di Unimore ed ex studente del liceo “Ariosto-Spallanzani”, che ha partecipato alla IMC - International Mathematics Competition for University Students, svoltasi in Bulgaria nel luglio scorso, guadagnandosi un prezioso argento. 

Categorie: newsletter

Nel fine settimana del 22 e 23 settembre porte aperte all’Orto Botanico di Unimore per permettere ai più giovani e non di entrare a contatto con la sua completa rappresentazione della biodiversità del regno vegetale.

Nel pomeriggio di sabato, dalle 16.00 alle 18.00, spazio al laboratorio “Riciclaggio e giardinaggio”, dedicato ai bambini dai 6 ai 10 anni, che prevede la costruzione e la decorazione di un vaso con materiali di recupero e la semina di varie specie vegetali. Non è richiesta la prenotazione.

Per il pomeriggio di domenica, dalle 15.00 alle 19.00, è prevista l’apertura straordinaria con "Osiamo" i nostri sensi. Giochi sensoriali alla scoperta del mondo verde. Anche in questo caso non serve prenotarsi.

Si potrà accedere utilizzando il cancello che comunica con i Giardini Pubblici. L'Orto Botanico di Unimore ha un'estensione di circa 1 ettaro e dispone di 300 metri quadri di superficie coperta per il ricovero e l'ostensione delle piante. Le principali attività che si svolgono all'interno dell'Orto Botanico sono intimamente legate all'espletamento della didattica e ricerca universitaria focalizzata sulle discipline botaniche.

Categorie: avvisi, newsletter

ll Dipartimento di Economia Marco Biagi, erede della Facoltà di Economia, nel 2018 festeggia i suoi primi cinquant’anni e lo vuole fare con tutti coloro che hanno favorito il raggiungimento di questo traguardo.

Il 50° sarà l’occasione per ripercorrere alcuni dei momenti più significativi della nostra storia, coinvolgendo i docenti, il personale e gli studenti che in questi anni hanno reso Il Dipartimento una realtà importante per il suo contributo alla ricerca scientifica, alla formazione dei giovani e per il suo impegno nella società.

Riteniamo che il miglior modo di celebrare il passato sia quello di far capire la ricchezza della nostra esperienza attraverso una programmazione di attività che avrà luogo nel corso di tutto l’anno accademico 2018-19.

Una parte rilevante delle iniziative riguarderà i convegni e le conferenze  che verteranno su temi riguardanti le prospettive dei sistemi economico-sociali, del mondo del lavoro, della gestione delle imprese, delle professioni.

Ripercorreremo l’esperienza di internazionalizzazione del Dipartimento confrontandoci con i docenti e gli studenti degli atenei stranieri con cui abbiamo instaurato in questi anni importanti collaborazioni internazionali.

Protagonista della storia del Dipartimento, la Biblioteca Sebastiano Brusco sarà promotrice di una serie di incontri che ripercorreranno la produzione scientifica dei suoi docenti nei 50 anni trascorsi.

Tante le iniziative scientifiche e culturali svolte in collaborazione con la Fondazione Marco Biagi, a cui il Dipartimento è legato, sin dalla nascita della Fondazione nel 2002, da una piena condivisione degli obiettivi di ricerca e di formazione.

Ampio spazio verrà riservato a diverse attività culturali e aggreganti, capaci di coinvolgere tutta la cittadinanza.

A corredo della programmazione, un sito web dedicato - unitamente a un’innovativa rete di social media dedicati al 50° - diventerà il principale strumento di comunicazione e contenitore della documentazione delle attività, contribuendo così alla creazione di un archivio interattivo.

Un programma così ricco di iniziative scientifiche e culturali rivolte non solo all’Università, ma anche alla cittadinanza, non poteva essere realizzato senza il sostegno e il patrocinio delle principali istituzioni locali. In particolare, la Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, principale sponsor del 50°, ha condiviso la programmazione delle attività e sostenuto tutte le iniziative, con la sensibilità caratteristica di un’istituzione particolarmente attenta alle finalità culturali dei progetti e alla loro ricaduta territoriale.

 

Calendario delle attività principali:

4 ottobre 2018, ore 10, Fondazione Marco Biagi
GIORNATA INAUGURALE

Il momento di apertura ufficiale delle attività. Sarà ospite Romano Prodi, che terrà una Lectio Magistralis dal titolo Europa ed Italia nella tenaglia globale.

Interverranno il Rettore dell’Università di Modena e Reggio Emilia Angelo Oreste Andrisano , il Sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli, il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena Paolo Cavicchioli, e il Direttore del Dipartimento di Economia Marco Biagi Giovanni Solinas.

 

 

ATTIVITA' scientifiche

Convegni e seminari

La finanza pubblica verso la legge di bilancio per il 2019, Dipartimento di Economia Marco Biagi, 12 ottobre 2018;

Diritti e risorse nella giurisprudenza della Corte costituzionale. Un dialogo tra costituzionalisti e giuslavoristi, Fondazione Marco Biagi, 15 ottobre 2018;

Il datore di lavoro liquido. Gruppi, reti d’impresa e soggettività diffuse, Fondazione Biagi, 19 ottobre 2018;

Politiche del lavoro e salute mentale, Dipartimento di Economia Marco Biagi, 25 ottobre 2018;

Contro la disuguaglianza: come e perché. Un manifesto, Dipartimento di Economia Marco Biagi, 9 novembre 2018;

Misurazione del ben-essere, politiche pubbliche e bilancio di genere, gennaio 2019;

Crisis in the European Monetary Union: A Core-Periphery Perspective, febbraio 2019;

Un decennio di regole finanziarie anticrisi. Come la gestione bancaria ha risposto alle domande dell’economia?, Modena, 1°marzo 2019;

Alle frontiere della ricerca: i contributi degli economisti laureati a Modena, 8 marzo 2019;

XVII Convegno Internazionale in ricordo di Marco Biagi, Fondazione Biagi – DEMB, marzo 2019;

Digital Economics: come la tecnologia digitale sta cambiando l’attività economica e il modo di interpretarla, aprile 2019;

Annual meeting dell’Associazione di Storia Economica, giugno 2019;

La crescita internazionale del sistema economico locale: il contributo formativo e di ricerca del DEMB, giugno 2019.

 

Workshop e tavole rotonde

Le prospettive della professione del commercialista: un incontro con gli ex alunni, novembre 2018;

Economia e…., l’Economia a confronto con altre scienze, dicembre 2018;

BOMOPAV Economic meeting, a joint initiative of members of the Departments of Economics of the University of Bologna, Modena – Reggio, Padova and Venezia, aprile 2019.

 

11 ottobre 2018, ore  19.00, Castello di Formigine
LEZIONI PER LA CITTA' 

Ciclo di lezioni a carattere divulgativo sui principali temi del dibattito  economico, in collaborazione con l’Università Popolare di Formigine, che proseguirà con cadenza settimanale fino alla fine dell’anno

Primo incontro: Che ruolo ha lo Stato nelle economie di oggi?, 11 ottobre 2018, ore  19.00, Castello di Formigine

 

13 ottobre 2018, ore 14, Parco Novisad
CORRIECONOMIA

Momento di aggregazione per studenti, docenti, personale e cittadini. Questa corsa non agonistica, organizzata in collaborazione con l’Associazione Sportiva La Fratellanza, sarà aperta a tutti, con particolare attenzione verso gli studenti dell’ultimo anno delle scuole superiori.

 

11 dicembre 2018
IN RICORDO DI FRANCA STAGI

Convegno incentrato sulla figura della progettista, organizzato in collaborazione con l’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Modena, in concomitanza con l’inaugurazione della mostra La città del Novecento e il suo futuro, a cura dell’Ufficio Ricerche e Documentazione sulla storia urbana del Comune di Modena.

Saranno esposte in mostra riproduzioni dei principali disegni, fotografie e documenti di progetto relativi al recupero e restauro dell’ex Foro Boario di Modena, ora sede del Dipartimento di Economia.

Attività in programma nel corso dei prossimi mesi:

 

International Demb
Settimana dell’internazionalizzazione (6-11 maggio 2019)

Il Dipartimento di Economia Marco Biagi è da sempre particolarmente attivo nelle attività di didattica a livello internazionale. La partecipazione al programma Erasmus è divenuta attività qualificante dell’offerta formativa, caratterizzandosi per un numero rilevante di outgoing e incoming students.

Sono quindi previste diverse attività che coinvolgeranno docenti e studenti italiani e stranieri che hanno partecipato a questa importante esperienza.

Categorie: newsletter

Sono state pubblicate le graduatorie per l'ammissione ai Corsi di Laurea in Ingegneria InformaticaIngegneria Meccanica e Ingegneria del Veicolo:
 
 

Gli studenti idonei potranno procedere all'immatricolazione dal 19 settembre 2018 alle ore 15.00 fino al  27 settembre 2018 alle ore 23.59.

Alla prima fase d'immatricolazione farà seguito una procedura di ripescaggio con due successive assegnazioni di posti vacanti ed un'eventuale ulteriore assegnazione di posti vacanti dedicata anche a coloro che abbiano sostenuto il TOLC-I entro il30/11/2018.
Le procedure dovranno concludersi entro il 21 dicembre.

Categorie: avvisi, newsletter

Il più grande evento europeo sull’innovazione. Anche Unimore prenderà parte a “Maker Faire 2018 – the european edition”, iniziativa che si terrà alla Fiera di Roma da venerdì 12 a domenica 14 ottobre.

Nel pomeriggio di venerdì, la giornata di apertura, l’ingresso per gli studenti universitari sarà di soli 3 euro, dalle 14.00 alle 18.00. Il sabato e la domenica gli studenti universitari avranno comunque diritto ad un ingresso ridotto a 7 euro. E’ possibile acquistare il biglietto direttamente alle biglietterie della fiera esibendo il tesserino universitario.

Per maggiori informazioni http://2018.makerfairerome.eu/it/

 

 

Categorie: avvisi, newsletter

Licenza Creative Commons
I video pubblicati su questo portale sono di proprietà dell'Università di Modena e Reggio Emilia e la proprietà intellettuale è dei relatori ed autori. Tuttavia il materiale può essere utilizzato sotto Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Ossia ne è consentito l'uso citando l'Università di Modena e Reggio Emilia, il relatore, l'evento e il Centro Interateneo Edunova come produttore dell'opera, per scopi non commerciali e purchè siano condivisi mantenendo la stessa licenza Creative Commons. Ogni altro uso non è consentito.
Go to top
Template by JoomlaShine