Giu 28, 2018 2189volte

L'apprendimento linguistico e la tecnologia portatile. Possibilità, potenzialità ed esiti dell'uso delle applicazioni mobili in glottodidattica

Informazioni aggiuntive

Descrizione evento: La tecnologia portatile, ormai di quotidiana disponibilità tramite telefonini smartphone e tablet, ha assunto un ruolo centrale nella vita di ognuno di noi. Grazie alla possibilità di ricevere, creare, modificare e condividere in modo semplice e immediato contenuti multimediali, oggi possiamo prendere parte a vere e proprie agorà virtuali, ambienti informatici in cui gli scambi interpersonali e l’acquisizione di nuove informazioni sono incoraggiati e resi di immediata fruibilità da social network e applicazioni mobili (le App). I cosiddetti mobile device, dunque, sono diventati media dinamici, la cui principale funzione non è più solo lo scambio informativo unidirezionale, ma anche la co-costruzione di conoscenze e relazioni sociali. Nell’ultimo decennio abbiamo così assistito, in ambito linguistico, alla nascita e all’evoluzione del MALL (Mobile-Assisted Language Learning), una specifica modalità di apprendimento linguistico basata sull’uso delle applicazioni mobili. La sempre più crescente diffusione delle App come medium di apprendimento parallelo alla (o, talvolta, sostitutivo della) tradizionale lezione di lingua trova ragione nelle caratteristiche proprie delle tecnologie portatili, che favoriscono l’attuazione di alcuni dei principi sottostanti all’acquisizione linguistica: l’esposizione all’input potenzialmente costante perché, appunto, mobile, dunque accessibile nei più svariati momenti della giornata; la possibilità di modificare l’input, sia esso grafico, audio o video, tramite semplici azioni di editing e di manipolazione dell’informazione; la possibilità di negoziare l’input con altri soggetti appartenenti alla comunità virtuale, favorendo così l’uso della lingua e la scoperta attiva delle sue regole e, infine, le tante opportunità di produzione e condivisione linguistica date dalle caratteristiche sempre più interattive delle App. Le applicazioni mobili hanno pertanto assunto un ruolo ormai ben consolidato nel processo di acquisizione di una lingua e di una cultura straniera, sia che vengano usate spontaneamente dagli apprendenti sia che facciano parte dell’intervento didattico di un docente. In questa giornata di studio approfondiremo, in primo luogo, la relazione fra le tecnologie portatili e l’apprendimento linguistico, per poi osservare più da vicino le possibilità d’uso e le ricadute glottodidattiche delle App. L’incontro, aperto a studiosi di glottodidattica e linguistica applicata e a docenti di lingue, intende anche presentare al pubblico un’applicazione di recentissimo sviluppo, Linguacuisine, pensata e creata dall’Università di Modena e Reggio Emilia in cooperazione con l’Università di Newcastle e con la Hellenic Open University. Linguacuisine intende favorire l’apprendimento linguistico e culturale tramite la cucina, guidando gli utenti durante la preparazione di un piatto tipico di un Paese europeo usando la lingua parlata in quella nazione. Si incoraggia, così, un apprendimento linguistico interattivo e finalizzato, accompagnato dal piacere di scoprire e di assaggiare, a ricetta conclusa, nuove culture gastronomiche. In linea con le finalità del progetto, la giornata di studio prevedrà un momento pratico, in cui i convenuti potranno usare Linguacuisine e verificare in prima persona le sue potenzialità pedagogiche.
Chi: Paola Leone
Francesco Vitucci
Elisabetta Magni, Cristiana Cervini e Antonella Valva
Gabriele Pallotti, Paolo Della Putta e Natacha Niemants
Quando: Martedì 12 Giugno 2018
Dove: Palazzo Dossetti, Reggio Emilia

PRODUZIONE: Centro Interateneo Edunova

Ultima modifica il Lunedì, 03 Settembre 2018 17:22
Licenza Creative Commons
I video pubblicati su questo portale sono di proprietà dell'Università di Modena e Reggio Emilia e la proprietà intellettuale è dei relatori ed autori. Tuttavia il materiale può essere utilizzato sotto Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale. Ossia ne è consentito l'uso citando l'Università di Modena e Reggio Emilia, il relatore, l'evento e il Centro Interateneo Edunova come produttore dell'opera, per scopi non commerciali e purchè siano condivisi mantenendo la stessa licenza Creative Commons. Ogni altro uso non è consentito.
Go to top
Template by JoomlaShine